fbpx

Che cosa stai cercando?

10 LUOGHI IN CUI NON TI ASPETTI CHE SI POSSA RIDERE (e invece si può!)

10 LUOGHI IN CUI NON TI ASPETTI CHE SI POSSA RIDERE (e invece si può!)

10 LUOGHI IN CUI NON TI ASPETTI CHE SI POSSA RIDERE (e invece si può!)

1. RIDERE A SCUOLA

Una volta se ridevi in classe come minimo ti beccavi una nota. Ma già nel 1990 Sonia Fioravanti e Leonardo Spina lavoravano contro il disagio scolastico degli adolescenti con la comicità e l’umorismo. Il loro laboratorio comprendeva un comic quest (con domande del tipo: “ti annusi le ascelle?”; giochi comici; scrittura umoristica ed un sociogramma finale. Il laboratorio è tutt’ora attivo (no, adesso no, dicono che c’è la “pandemia”).

2. RIDERE IN GERIATRIA

Per anni gli operatori di Ridere per Vivere sono intervenuti in molti reparti per anziani sia in Italia che in Svizzera. Ci vuole professionalità, tatto, ascolto massimo ma quel che si può fare per alleviare la condizione degli anziani è tantissimo: perfino con la figura del clown che sembra adatta all’infanzia e che invece i vecchietti gradiscono moltissimo. Una ricerca sociologica pubblicata raccontò uno di questi incredibili interventi.

3. RIDERE CON I MIELOLESI

Persone sane che, a causa di un incidente, si trovano in carrozzina o peggio allettati per il resto della vita.

Dal 1996 al 2000 in varie forme il Centro paraplegici di Ostia ha visto entrare un gelotologo che, in modo opportuno, in alleanza con l’equipe dell’ospedale, ha introdotto la comicoterapia attiva e passiva e costruito un “reparto di terapia del ridere” una stanza con uno schermo film e libri comici.

Guarda il video che mostra il confronto tra il primario del CPO di Ostia/Roma (ospedale per mielolesi) prof. David Fletzer e il dott. Leonardo Spina sul primo progetto italiano di comicoterapia in un reparto adulti. Lo trovi qui: (70) Comicoterapia per persone adulte: il primo progetto europeo (2000) – YouTube

4. RIDERE IN CARCERE

A più riprese i gelotologi ed i clown dottori di Ridere per Vivere sono intervenuti nelle patrie galere. Vicino Salerno, ad esempio hanno tentato di creare detenuti-Volontari del Sorriso: persone che dopo un’accurata formazione potessero uscire in permesso e visitare anziani o bambini e ragazzi in case famiglia. Solo l’istituzione-carcere, con le suue assurde contraddizioni impedì che il progetto si compisse. In Emilia per anni sono intervenuti i Clown Dottori con le famiglie in attesa di colloquio.

5. RIDERE IN SALA TRAVAGLIO

Sempre in provincia di Salerno le nostre clown dottoresse entravano “di soppiatto” tra le partorienti e le spingevano al riso: risultato? Parti più veloci e meno dolorosi!

6. RIDERE IN EMERGENZA

Oltre alla missione nella guerra afghana del 2002 (da quella missione il film “Clownin’ Kabul”, non perdetelo su (1) Clown in Kabul – appunti da una missione umanitaria – YouTube) per quasi sei mesi siamo stati al terremoto dell’Aquila a portare un aiuto alle persone traumatizzate dal sisma del 2009: visitavamo le persone tenda per tenda, portando l’antidoto alla paura: il riso ed il sorriso. Successivamente abbiamo operato con i bambini in un bellissimo campo estivo (Coppito).

7. RIDERE IN DIALISI

Le persone costrette per ore a stare attaccati alla macchina per la dialisi (qualcosa di molto triste) hanno gradito moltissimo i nostri frizzi e lazzi o, in alternativa letture comiche.

8. RIDERE IN SALA D’ASPETTO PER COLONSCOPIE

Venimmo contattati da un valente colonscopista di Roma  che “spendeva troppi soldi in valium”: si lamentava -cioè- che le viscere delle persone, terrorizzate dall’esame diagnostico, non stessero ferme a farsi “la foto”. Per questo inventammo la comicoterapia in sala d’aspetto, senza costume clown, in incognito (un po’ come candid camera). Successo enorme, perché le persone smettevano di pensare all’esame invasivo.

9. RIDERE DAL DENTISTA

Qual’ è un luogo che incute più paura del dentista? Eppure i nostri clown dottori hanno tranquillizzato generazioni di bambini al policlinico di Roma, e diversabili d’ogni natura; i nostri gelotologi hanno fatto formazione ai dentisti stessi (come avere un approccio sorridente al paziente?) ed agli assistenti alla poltrona.

10. RIDERE IN AZIENDA

Sebbene negli ultimi anni nelle aziende più all’avanguardia (all’estero) esista il CHO (Chief Happiness Officier: responsabile della felicità aziendale), già nel 2008 i nostri gelotologi avevano creato a Modena, in una sezione del Comune, il giullare d’azienda: una persona formata, spiritosa e divertente, in grado di sollevare il morale del reparto.

TUTTE LE INFORMAZIONI SUL PROSSIMO CORSO DI COMICOTERAPIA ONLINE LE TROVI QUI: IL PRIMO CORSO ONLINE INTERATTIVO DI COMICOTERAPIA (GELOTOLOGIA) – La Terra del Sorriso